9 Dicembre 2021

Lutenyl, a cosa serve? Prezzo, quando prenderlo, opinioni

lutenyl-a-cosa-serve-prezzo-quando-prenderlo-opinioni

Se dovessimo interpellare le donne, chiedendo loro qual’è la cosa che detestano di più del loro corpo, ai primi posti della classifica, tra i peli superflui e la ricrescita, ci sarebbe certamente il ciclo mestruale, croce e delizia del gentil sesso, compagno di vita instancabile, che non smette di dare sempre nuovi spunti di riflessione.

Ciclo mestruale: gioie e dolori

L’intera esistenza della donna, volente o nolente, è regolata dal ciclo mestruale, o dalla sua parente più arcigna, la menopausa. Non per tutte, infatti, quei “giorni particolari” sono una passeggiata. Le patologie legate al ciclo mestruale, infatti, sono numerose, e non tutte facilmente diagnosticabili. Tra queste, una delle più frequenti è l’insufficienza luteinica.

Insufficienza luteinica: cos’è?

L’insufficienza luteinica è una disfunzione dell’ovaio, a causa della quale la struttura che vi si forma all’interno, dopo l’ovulazione, chiamata corpo luteo, non produce abbastanza progesterone, un ormone fondamentale per la preparazione dell’endometrio, il rivestitmeno interno dell’utero, che risulta essere così idoneo per accogliere l’ovulo fecondato. Inoltre svolge un ruolo fondamentale per il corretto mantenimeno della gestazione, una volta portata a termine la fecondazione.

Lutenyl: il farmaco amico delle donne

In caso ci si trovi di fronte ad una carenza di progesterone, niente paura, esistono terapie ormonali sostitutive che possono compensare tali carenze e riportare l’equilibrio. Uno dei farmaci più efficaci in tal senso è il Lutenyl, un medicinale che contiene nomegestrolo acetato (nomegestrol), un ormone progestinico che interviene in caso di problemi legati alle disfunzioni dell’ovaio, e alla conseguente carenza ormonale.

Lutenyl e mestruazioni

Non solo carenza ormonale legata alla gravidanza: il farmaco Lutenyl agisce come terapia ormonale sostitutiva anche in caso di altre patologie dell’apparato riproduttivo femminile, come sindrome premestruale, dismenorrea (mestruazioni dolorose), menometrorragia premenopausa (sanguinamento anomalo tra un ciclo e l’altro), assenza di mestruazioni, alterazioni del ciclo. Le donne che lo hanno assunto concordano su un punto: le mestruazioni dopo Lutenyl tornano regolari.

Lutenyl in menopausa

Questo farmaco è anche consigliato nel trattamento della menopausa, in associazione all’utilizzo di altri ormoni, gli estrogeni, che hanno il compito di bilanciare l’equilibrio dell’endometrio.

Consultare sempre il medico specialista

I farmaci come questo, però, non possono essere assunti alla leggera, senza aver prima consultato il proprio medico di famiglia, o lo specialista ginecologo. Prima si assumere il Lutenyl, in particolare, è sempre consigliato un controllo generale, con mammografia e pap-test. Con l’assunzione di una terapia ormonale sostitutiva, infatti, aumenterebbe il rischio di sviluppare il cancro al seno. Tali controlli, inoltre, dovranno essere ripetuti periodicamente, secondo indicazioni del proprio medico, per scongiurare eventuali eventi avversi, come la formazione di trombi.

Lutenyl effetti collaterali

Secondo i “dati preclinici di sicurezza”, pubblicati della stessa casa produttrice prima della commercializzazione, è stato evidenziato come il nomegestrolo acetato, il principio attivo contrenuto nel farmaco, non abbia evidenziato effetti collaterali significativi, rispetto a quelli indicati nel foglietto illustrativo.

Quando assumere il farmaco

Seguendo sempre, scrupolosamente, le indicazioni del proprio medico, il Lutenyl compresse va assunto una volta al giorno (1 compressa), nei giorni del ciclo mestruale compresi tra il 16° e il 25° giorno compreso del ciclo mestruale. In caso il farmaco sia stato prescritto per il trattamento dell’emorragia uterina funzionale, va assunta 1 compressa al giorno per 10 giorni.

Costo

Il Lutenyl 5 mg compresse è venduto in confezioni da 30 pezzi, il costo si aggira intorno ai 16 euro.